attualitàdiritti umanifotografia

Lina Pallotta

Lina Pallotta fotografa

Lina Pallotta è una fotografa e docente italiana che vive tra Roma e New York.

Nata a San Salvatore Telesino (BN) nel 1955, alla fine degli anni ’80 è andata a vivere nella Grande Mela, dove si è diplomata in Fotogiornalismo e Documentario fotografico all’International Center of Photography.

Il suo obiettivo è stato sempre attratto dai movimenti underground, dalle sottoculture, dalle storie meno gridate, dagli aneliti di rivalsa.

Sviluppa progetti a lungo termine con un approccio personale sulla quotidianità in situazioni di marginalità, tematiche femminili, genere e identità.

Ha pubblicato per varie riviste nazionali e internazionali, lavorato per Impact Visuals Agency di New York e per l’Agenzia Grazia Neri di Milano 

Numerose le mostre personali e collettive tra Europa e Stati Uniti a cui ha partecipato e che ha curato.

Tra i suoi lavori più conosciuti c’è sicuramente BASTA – to Work and Die on the Mexican Border  del 1999, sulla vita delle lavoratrici messicane nelle fabbriche di frontiera e Porpora e Valerie (2013) un reportage di vent’anni d’amore e amicizia tra due importanti figure dell’attivismo trans italiano.

Insegna presso la Scuola Romana di Fotografia, tiene workshop e conferenze in tutta Italia e a New York, anche presso l’International Center of Photography e l’Empire State College.

Ha fatto parte della giuria di numerosi premi fotografici ed è stata direttrice artistica di Gazebook: Sicily Photobook Festival 2017.

Lina Pallotta ha ritratto evoluzione, cambiamenti sociali e culturali. La sua fotografia si è intrecciata alla poetica attraverso generi, politiche, culture e amori.

Il suo occhio ha saputo fissare in ogni scatto tanta esistenza.

Immagini sfumate, mosse, tese continuamente ad altri piani o dimensioni, in un movimento costante che caratterizza e rende unica la sua fotografia. Sprazzi lontani di verità, iconografie di momenti privati che trovano ragione e valore oltre l’ideologia.

Tante sono state le borse di studio e le onorificenze ricevute tra Europa e Stati Uniti.

 

#unadonnalgiorno

You may also like

Faith Ringgold artista e attivista
arte

Faith Ringgold

Ho iniziato a scrivere racconti sulle mie trapunte come alternativa, quando venivano esposte ...
Sabine Weiss
fotografia

Sabine Weiss

Per essere potente, una fotografia deve parlarci di un aspetto della condizione umana, ...

Comments are closed.

More in attualità

Alice Pasquini la street artist italiana più famosa al mondo
arte

Alice Pasquini

Non dipingo su una tela, ma su muri esposti alle intemperie, ai passanti, ...