attualitàfemminismiIspirazioni

Paola Di Nicola, giudice del tribunale di Roma che ha indossato le lenti del genere

Paola Di Nicola, giudice del tribunale di Roma

Per 20 anni mi sono firmata al maschile, “il giudice”, pur essendo una donna; per 20 anni non me ne sono accorta, mi sembrava normale.

Un giorno mi sono chiesta perché mi facessi uomo solo nel firmare le sentenze, ho indossato le lenti di genere e ho utilizzato orgogliosamente il mio articolo determinativo femminile.

La mia piccola rivoluzione ha fatto sì che in ogni udienza dovessi spiegare a qualcuno la ragione di quel femminile che appariva eccentrico e fuori luogo perché, mi dicevano, l’istituzione è neutra.

E no, questo è l’ennesimo trucco: le donne sono state escluse dalla magistratura fino al 1963 solo perché donne.

Questo vuol dire che la nostra, come qualsiasi altra, non è affatto un’istituzione neutra, è un’istituzione che vede benissimo la differenza tra maschile e femminile tanto da essere stata appannaggio solo degli uomini fino al 1963.


Paola Di Nicola, giudice del tribunale di Roma.


#unadonnalgiorno

You may also like

Hannah Hoch
arte

Hannah Höch

Hannah Höch è stata l’artista che ha dato voce e immagine alla critica ...
Su Yang
arte

Su Yang

Le donne non dovrebbero soffrire in nome della bellezza. Vedo queste ideologie come ...
Anna Maria Maiolino
arte

Anna Maria Maiolino

“Fortunatamente per mezzo dell’arte possiamo sovvertire repressioni e conflitti. Sovvertire nel senso di ...

Comments are closed.

More in attualità

BigMama
attualità

BigMama

Non ricordo un solo giorno della mia adolescenza in cui non sono stata ...
Adania Shibli scrittrice palestinese
attualità

Adania Shibli

Adania Shibli è una scrittrice palestinese, autrice di saggi, romanzi, racconti e opere ...