martiriiresistenzastoria

Gabriella Degli Esposti, eroina della Resistenza

Gabriella Degli Esposti, eroina della Resistenza

Gabriella Degli Esposti, partigiana, dopo l’8 settembre 1943 assieme al marito, cascinaio comunista, aveva trasformato la propria casa in una base della Quarta Zona della Resistenza.

La giovane donna aveva anche partecipato a azioni di sabotaggio e si era molto impegnata (benché avesse due bambine piccole e fosse in attesa di un terzo figlio), nell’organizzazione dei primi “Gruppi di Difesa della Donna”.

Grazie ai quali centinaia di donne scesero in piazza a Castelfranco Emilia per protestare contro la scarsità di alimenti e contro la guerra.

In quelle occasioni, essendo Gabriella Degli Esposti a capo delle manifestazioni, fu minacciata di morte da un impiegato comunale fascista. Venne poi catturata da un gruppo di SS.

Benché incinta, fu prima picchiata sotto gli occhi della figlia, poi minacciata di morte perché non diceva dove si trovava il marito (uno tra i primi organizzatori del movimento partigiano locale), quindi fu portata via.

Il suo cadavere venne ritrovato dopo qualche giorno privo degli occhi, con il ventre squarciato e i seni tagliati.

Il supplizio di Gabriella, che è stata proclamata Eroina della Resistenza, indusse molte donne della zona a raggiungere i partigiani.

Si costituì il distaccamento femminile “Gabriella Degli Esposti”, forse l’unica formazione partigiana formata esclusivamente da donne.


#unadonnalgiorno

You may also like

Comments are closed.

More in martirii

Lea Garofalo
esempi

Lea Garofalo

Lea Garofalo, collaboratrice di giustizia che ha avuto il coraggio di testimoniare sulle ...