africaattivismodiritti umanifemminismi

Il sogno di Kakenya Ntaiya

Il sogno di Kakenya Ntaiya
Kakenya Ntaiya educatrice e attivista kenyota

Kakenya Ntaiya è un’educatrice, femminista  e attivista kenyota.

È fondatrice e presidente del Kakenya Center for Excellence, una scuola per ragazze nel villaggio Masai di Enoosaen aperta nel 2009.

Bisogna ricordare che l’80% delle ragazze Masai nelle zone rurali del Kenya sono costrette a lasciare la scuola intorno ai 12 anni per andare in spose.

Kakenya Ntaiya, nata nel 1978, prima di otto figli, sapeva che avrebbe dovuto avere lo stesso destino. Promessa sposa intorno ai cinque anni, avrebbe subito la mutilazione genitale da adolescente per poi lasciare la scuola e sposarsi. Ma lei aveva altri progetti. Voleva studiare e essere un esempio per le bambine del suo paese.

Da adolescente ha negoziato con suo padre e gli anziani del villaggio, ha acconsentito a subire la brutale pratica della mutilazione con l’accordo di poter continuare la sua istruzione e completare la scuola superiore.

Successivamente, dopo aver vinto una borsa di studio per i suoi brillanti risultati, ha fatto un patto con la sua comunità, ha chiesto sostegno per andare negli Stati Uniti con la promessa che avrebbe usato la sua istruzione per aiutare il villaggio.

Si è laureata in Virginia, conseguito un dottorato di ricerca in educazione all’Università di Pittsburgh, ed è tornata a casa per mantenere la parola data.

Mentre era ancora una studentessa è stata protagonista di un reportage sul Washington Post dal titolo “La promessa di Kakenya“.  

Nel 2009, ha fondato il Kakenya’s Dream, un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro che fa leva sull’istruzione per dare potere alle ragazze vulnerabili e elevare le comunità rurali in Kenya.

Oggi, il sogno di Kakenya sta trasformando le comunità, cambiando le norme sociali e responsabilizzando migliaia di ragazze attraverso i suoi tre programmi: le scuole femminili Kakenya Center for Excellence, i corsi di formazione sulla salute e l’empowerment e la rete per l’eccellenza, che supporta le studentesse che intendono studiare all’università.

Vogliono diventare dottoresse, avvocate, pilote. E i loro padri oggi pensano ‘mia figlia potrebbe fare meglio di mio figlio’ e la comunità in generale sta iniziando a capire i benefici a lungo termine per tutti e tutte. L’obiettivo è quello di formare le donne per posizioni dirigenziali, così possono fare la differenza e creare sviluppo e pace.

Kakenya Ntaiya è nel primo libro di Melinda Gates, The Moment of Lift, ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per il suo impegno: Vital Voices Global Leadership Award (2011),  CNN Top Ten Hero of the Year (2013) e il Global Women’s Rights Award dalla Feminist Majority Foundation (2013).

È stata anche riconosciuta da Women in the World come Woman of Impact, nominata da Newsweek tra le 150 donne che scuotono il mondo nel 2011, annoverata tra le 100 persone più stimolanti per il futuro di ragazze e donne.

Ha raccontato la sua storia e visione in un TED Talk, trasmesso nel 2013, che ha più di 2,3 milioni di visualizzazioni.

Quello di Kakenya Ntaiya è il sogno di una bambina che ha voluto cambiare la condizione di vita propria e di tante altre conterranee. Un sogno che sta diventando prepotentemente realtà.

#unadonnalgiorno

 

 

 

You may also like

Ghada Amer artista femminista egiziana
arte

Ghada Amer

La storia dell’arte è stata scritta dagli uomini, in pratica e in teoria. ...
Rosaria Iazzetta artista
arte

Rosaria Iazzetta

Rosaria Iazzetta è artista e insegnante, un orgoglio tutto partenopeo anche se in ...

Comments are closed.

More in africa