musica

Kaija Saariaho

Kaija Saariaho compositrice finlandese

Kaija Saariaho, compositrice finlandese che ha creato musica da camera, orchestrazioni per balletti, opere teatrali e lavorato a produzioni multimediali. La sua ricerca si è sviluppata con un processo lento, minuzioso, guidato da una volontà incrollabile.

Nata Kaija Anneli Laakkonen a Helsinki, il 14 ottobre 1952, ha preso il cognome Saariah dal primo marito, sposato nel 1972.

Giovanissima, ha iniziato a studiare il violino, il pianoforte e a comporre le immagini musicali che si materializzavano nella sua mente. L’ascolto del mondo naturale è sempre stato il suo nutrimento creativo: multiformi colori e vibrazioni che attraversano con sfumature diverse le composizioni.

Ha frequentato la Sibelius Academy di Helsinki dove si è scontrata con un universo di prescrizioni rigide e poco stimolanti, che lasciava troppo poco spazio alle donne. In quel periodo ha contribuito a fondare il gruppo studentesco Korvat Auki (Orecchie aperte), che proponeva concerti e happening in ospedali, biblioteche e luoghi informali.

Formandosi all’Ircam di Parigi, nei primi anni ottanta, la sua creatività ha trovato nell’elettronica il più fertile territorio di espansione, coniugando le nascenti esperienze sulla musica di sintesi e del live-electronics con una ricerca personale sull’elaborazione sonora nel tempo e nello spazio. Ha sviluppato, così, un suo riconoscibile linguaggio musicale in cui, in un flusso di rifrazioni organiche, intense e affascinanti, ha fuso elementi elettronici con strumenti tradizionali.

Nel 1988 ha vinto il Prix Italia grazie a Stilleben, opera dedicata al viaggio.

Nel 1999 ha realizzato la sua prima opera per il teatro, L’amour de loin che ha debuttato nel 2000 al Festival di Salisburgo e poi a Parigi, con l’allestimento di Peter Sellars. Un vero trionfo. Infatti, sebbene fosse in attività da vent’anni, apprezzata come compositrice di musica da camera e per orchestra dalle sonorità variegate e misteriose, intrecciate all’elettronica, il successo della sua opera ha cambiato il corso della sua parabola artistica rendendola internazionalmente celebre.

Kaija Saariaho ha firmato pagine sinfoniche, concerti e cicli vocali importanti e lavori teatrali di notevole intensità drammatica e fascino musicale.

Nel 2011 ha vinto il Grammy Award nella categoria “miglior opera lirica“.

È morta a Parigi, 2 giugno 2023 a seguito di un tumore cerebrale.

 

#unadonnalgiorno

 

You may also like

Norah Jones
musica

Norah Jones

Norah Jones, cantautrice e polistrumentista, è tra le musiciste più amate e premiate ...
Ani DiFranco
attivismo

Ani DiFranco

Ani DiFranco, cantautrice e musicista è, dagli anni Novanta, un’istituzione mondiale della musica ...
Carla Bley
musica

Carla Bley

Carla Bley, grande protagonista dell’avanguardia statunitense degli anni Sessanta e Settanta, è stata ...

Comments are closed.

More in musica

Lina Simons
musica

Lina Simons

Mi hanno detto che nella musica servivano più afro-discendenti e che non ci ...
Anna Tifu
musica

Anna Tifu

Anna Tifu, violinista classica e enfant prodige, è considerata una delle migliori interpreti ...
Gloria Coates
musica

Gloria Coates

Gloria Coates è la compositrice sinfonica più prolifica della storia. È stata anche attrice, ...