attivismofemminismiletteratura

Laura Bates

Laura Bates

Basta una scintilla per provocare un incendio. Basta un post sui social per bruciare una vita.

Laura Bates, scrittrice femminista britannica, è la fondatrice di Everyday Sexism Project, piattaforma che raccoglie le storie di esperienze di sessismo, bullismo e discriminazioni subite da donne di tutto il mondo e di ogni età.

Tra le 100 donne più importanti per la BBC nel 2014, l’anno precedente era stata insignita dell’Ultimate New Feminist Award della rivista Cosmopolitan. Nel 2015 ha ricevuto la prestigiosa British Empire Medal dalla regina Elisabetta per i servizi resi per l’uguaglianza di genere. Nel 2018 è stata nominata Fellow della Royal Society of Literature e nel 2020 è diventata socia onoraria del St John’s College, di Cambridge.

Collabora con il Time, The Guardian, The Independent e il Women Under Siege Project.

Nata a Oxford il 27 agosto 1986, cresciuta tra Londra e Taunton, si è laureata in letteratura a Cambridge nel 2007.

Dopo aver collaborato con la psicologa Susan Quilliam alla riedizione del libro The Joy of Sex, è stata attrice e educatrice.

Sperimentando sessismo e discriminazione sulla sua pelle e lavorando a contatto con adolescenti già schiave della propria immagine, nel 2012, le è venuta l’idea di creare il sito Everyday Sexism che, dopo soli tre anni, aveva già raggiunto centomila voci e, nel 2014, è diventato un libro.

Ha scritto anche Men Who Hate Women, Fix the System, Not the Women, Girl Up, The Trial, Sisters of Sword and Shadow e The Burning che in italiano è stato tradotto col titolo Il fuoco.

Con uno stile pulito e incalzante, spinge a riflettere su tematiche delicate e scottanti come il cyber bullismo, il revenge porn e l’uso inopportuno dei social che possono sconvolgere e distruggere vite umane. Il suo invito è chiaro: reagire, denunciare e chiedere aiuto se ci si trova in situazioni del genere e, soprattutto, punire i carnefici e non le vittime.

Alla conferenza Trust Women, a Londra, ha lanciato una campagna di collaborazione internazionale per combattere la violenza sessuale e domestica nei confronti delle adolescenti, e nei loro rapporti sentimentali.

«Nel Regno Unito, tra i 13 e i 17 anni, il 33% delle donne ha avuto esperienza di un qualche genere di abuso sessuale e negli Stati Uniti 1 milione e mezzo di ragazze in età scolare, ha sofferto di abusi fisici da parte del partner. Molti giovani, per esempio, credono che si possa chiamare “stupro” soltanto se a commetterlo è uno sconosciuto nell’ombra di un angolo di strada, mentre non si rendono conto che in realtà il 90% degli stupri vengono commessi da persone conosciute dalle vittime».

Laura Bates svolge un lavoro di comunicazione capillare e ostinato, soprattutto in favore delle giovani generazioni, affinché si dotino degli strumenti necessari per individuare e contrastare la violenza fisica, verbale e quella agita attraverso il web.

#unadonnalgiorno

You may also like

Comments are closed.

More in attivismo

Maryse Condé
attivismo

Maryse Condé

Maryse Condé è stata la scrittrice, giornalista, accademica e drammaturga che ha, più ...
Pink
attivismo

P!nk

P!nk è lo pseudonimo di Alecia Beth Moore, camaleontica musicista statunitense che ha ...
Janet Mock
attivismo

Janet Mock

Janet Mock, giornalista, scrittrice e attivista transgender, è stata inclusa tra le 100 ...