attivismofemminismimusica

Lizzo

Lizzo cantautrice statunitense

In America se sei donna, nera e grassa sei intrappolata in uno stereotipo. A cosa andavo incontro a causa del colore della pelle, mio padre me lo ha spiegato da piccola. Qui i genitori hanno la responsabilità di dire ai figli cosa rischiano. Sappiamo come una certa America tratta i neri, e se sono donne è anche peggio. Ho invece imparato da sola quanto siano discriminate le persone grasse. Ecco, la mia è una sfida. Nessuno deve soffrire quello che ho patito io. Ma il cambiamento parte da noi. Da fuori possono ferirci ma la mortificazione inizia nella nostra testa: ci si sveglia odiando il proprio corpo. Le mie canzoni sono un invito a cambiare prospettiva. Siamo tutte belle e sexy se vogliamo esserlo.

Lizzo, cantautrice, rapper e musicista statunitense. Diplomata in flauto traverso al conservatorio e autrice di canzoni straordinarie come Juice Truth hurts, i suoi brani sono inni alla body positive e all’autostima. 

Nata a Detroit col nome di Melissa Viviane Jefferson il 27 aprile 1988, è cresciuta a Houston per poi trasferirsi a Minneapolis.

A 14 anni già scriveva rap e si esibiva con varie  band, nel 2013 ha iniziato la sua carriera da solista con l’album Lizzobangers, nel novembre dello stesso anno, Time l’ha nominata tra i 14 musicisti e musiciste da tenere d’occhio nel 2014. 

Era già stata ospite al celebre Late Show with David Letterman.

Nel 2014, Prince le fa incidere BoyTrouble, contenuta nel suo album Plectrumelectrum

Nel 2014 partecipa al progetto What’s Underneath, dove si toglie i vestiti mentre parla del rapporto con il suo corpo.

Inspirata da questo progetto scrive My Skin. Nel 2015 esce l’album Big Grrrl Small World.

La canzone Good as Hell, del 2016, viene inserita anche nella colonna sonora del film Barbershop: The Next Cut.

È stata anche giudice ospite nella decima stagione di RuPaul’s Drag Race e, nel 2018 è stata nominata ai Teen Vogue Music Issue.

Il successo internazionale è arrivato nel 2019 con il terzo disco Cuz I Love You, anticipato dal celebre singolo Juice, rimasto nella top 10 della Billboard 100 per diverse settimane.

Nello stesso anno, al cinema, è prima doppiatrice in UglyDolls e poi attrice in Hustlers.

Si è esibita anche al Together at Home, concerto virtuale di beneficenza organizzato da Lady Gaga durante la pandemia di COVID-19.

Ai Grammy Awards del 2020 è stata l’artista che ha ricevuto più nomination, ben otto, vincendone tre come miglior album urban contemporaneo, miglior interpretazione pop solista e miglior interpretazione R&B tradizionale.

Dopo aver lottato per tutta la vita con il suo sovrappeso, Lizzo è diventata paladina dell’accettazione del proprio corpo. I testi delle canzoni parlano di diversità, rapporto col proprio corpo, sessualità e colore della pelle.

Il corpo di ballo che la segue in tour, le Big Grrrls, è composto solo da ballerine in evidente sovrappeso.

Evidenziando l’inclusività dei corpi e celebrando l’individualità, Lizzo ha lanciato una linea di abiti e lingerie per taglie grandi.

Ha compiuto un duro percorso per costruire la sua autostima e superato le sue paure grazie alla musica. 

Ha anche realizzato un reality, Attenti alle Big Grrrls, definito dal New York Times “la grande novità del panorama televisivo contemporaneo”.

È una vera forza della natura che prova quotidianamente a trasformare i punti deboli in forza e orgoglio.

#unadonnalgiorno

You may also like

Comments are closed.

More in attivismo

Judy Chicago artista femminista
arte

Judy Chicago

Judy Chicago è una poliedrica artista statunitense, pioniera del movimento artistico femminista sin ...
Nayantara Sahgal scrittrice indiana
attivismo

Nayantara Sahgal

Come risolvere un conflitto come quello, sostanziale e decisivo, che divideva l’umanità in ...
Robin Morgan icona femminista
attivismo

Robin Morgan

Robin Morgan è una delle figure più importanti del femminismo statunitense. Scrittrice, poeta, ...