attualitàmusica

Glass Marcano

Glass Marcano direttrice d'orchestra

In meno di una settimana la mia vita è completamente cambiata: un giorno ero a Yaracuy, in Venezuela, a vendere frutta nel negozio di famiglia insieme alla mia mamma, quarantotto ore dopo ero sul podio della Philharmonie di Parigi a dirigere un’orchestra.

Glass Marcano è la prima direttrice d’orchestra nera in Francia. Un viaggio musicale che dal Venezuela l’ha portata all’Opera di Tours.

Nata nel 1995 a San Felipe, in Venezuela, il suo nome completo è Gladysmarli Del Valle Vadel Marcano. Il suo amore per la musica è nato con lei, a quattro anni faceva già parte del coro delle voci bianche, a otto ha iniziato a studiare il violino al Conservatorio. Ha studiato direzione d’orchestra nella fucina di talenti che è El Sistema inventato da José Antonio Abreu per dare una speranza attraverso la musica a centinaia di migliaia di ragazzi e ragazze venezuelane.

Nel 2012 è salita per la prima volta sul podio.

Nel 2018 è stata nominata direttrice dell’Orchestra Sinfonica giovanile del Conservatorio Simón Bolívar.

Prima di venire in Europa frequentava giurisprudenza all’Università di Caracas.

Nel 2019 ha scoperto su internet, il concorso La Maestra rivolto a direttrici d’orchestra e organizzato dall’Orchestra Mozart di Parigi e dalla Philharmonie.

È riuscita a partecipare al bando grazie a un amico che le ha prestato i 150 euro per iscriversi.

È arrivata alle finali inviando dei video delle sue esibizioni e sbaragliando 220 concorrenti provenienti da 51 paesi del mondo. È stata convocata a Parigi per marzo 2020. Ma la pandemia aveva bloccato tutto e il concorso è stato rimandato a settembre. Intanto, mentre in Europa si assisteva a qualche riapertura, il Venezuela inaspriva sempre di più le misure di contenimento, bloccando i voli.

Claire Gibault, la direttrice dell’Orchestra Mozart di Parigi, guardando i suoi video è rimasta affascinata dall’energia e dal carisma della giovane musicista e l’ha voluta immediatamente. Ha mobilitato le ambasciate francese e venezuelana, subissandole di mail per richiedere di aiutare Glass Marcano a raggiungere Parigi.

È stato così che, in settembre, la giovane direttrice  ha preso per la prima volta in vita sua un aereo. È stata imbarcata su un volo umanitario diretto a Madrid con il quale il governo spagnolo stava rimpatriando i connazionali bloccati in Venezuela.

Glass Marcano non ha vinto il concorso, si è fermata alle semifinali, ma la giuria, visto il suo grande talento, le ha conferito come premio speciale, una borsa di studio per il Conservatorio regionale di Parigi.

Da quel momento non si è più fermata, è stata invitata a dirigere una serie di concerti con la Paris Mozart Orchestra, assunta come assistente da François-Xavier Roth a Colonia e Maxime Pascal a Lille, è entrata subito a far parte del progetto Demos della Philharmonie di Parigi.

Il suo debutto europeo in un concerto sinfonico è stato il 5 febbraio 2021 con l’Orchestra della regione Centre-Val de Loire al Grand Théâtre de Tours seguiti da molti altri in breve tempo.

Quella di Glass Marcano è una bella storia di riscatto, determinazione, talento e umanità.

Sorriso smagliante, energia contagiosa, quando sale sul podio con la bacchetta in mano, questa giovane direttrice d’orchestra dimostra che vale la pena di non arrendersi mai e che l’amore per la musica può superare ogni scoglio e travalicare limiti e confini, fisici e mentali.

#unadonnalgiorno

You may also like

Comments are closed.

More in attualità

Marielle Franco, 38 anni, attivista del Partito Socialista per la Libertà è stata uccisa nel centro di Rio de Janeiro
attivismo

Marielle Franco

Le rose della resistenza nascono dall’asfalto, siamo quelle che ricevono rose, ma siamo ...
Ghada Amer artista femminista egiziana
arte

Ghada Amer

La storia dell’arte è stata scritta dagli uomini, in pratica e in teoria. ...