attivismoesempiIspirazionimoda

Jillian Mercado modella in carrozzina alla Fashion Week

Jillian Mercado, sfila in carrozzina alla New York Fashion Week

Ho attraversato innumerevoli guerre per assicurarmi che questo momento fosse esattamente come lo immaginavo, superando ogni sorta di ostacolo concepibile. Questo è il sogno di una persona alla quale è stato detto più volte che non avrebbe mai potuto farlo, che il mondo non era pronto e non le avrebbe dato una possibilità. Questo momento lo dedico a ogni singola persona che ha una disabilità e che si è sentita invisibile e non ascoltata. Per tutte le volte in cui tutti abbiamo gridato rispetto e pari rappresentanza. A tutte quelle persone che parlano per noi, non con noi“.

Jillian Mercado è una modella e attivista statunitense di origini dominicane nata a New York il 30 aprile 1987. È affetta, sin da piccola, da distrofia muscolare spastica, malattia genetica che indebolisce i muscoli e le capacità motorie.

Fortemente attiva nella lotta contro la mancanza di rappresentanza e lo stigma nei confronti delle persone con disabilità, è una delle poche modelle professioniste con una disabilità fisica visibile.

Ha studiato marketing al Fashion Institute of Technology di New York.

Ha frequentato le Fashion Week per anni come volontaria, coprendo gli eventi come stagista per varie riviste di moda, lì ha conosciuto vari stilisti.

Nel 2014 è stata modella per un marchio di jeans, ha cominciato gradualmente a essere richiesta dai più importanti fotografi. Nel 2016 è apparsa nella campagna per il sito ufficiale di Beyoncé e da quel momento è stata sulle più importanti riviste di moda.

Nel 2020, è riuscita finalmente a percorrere la passerella newyorkese del marchio The Blonds, vestita in oro e in carrozzina, dimostrando che i sogni possono diventare realtà.

Convinta che non si possa parlare di razza e inclusione, senza tralasciare la comunità dei disabili, ha fondato il Black Disabled Creatives, un database per persone creative, nere o di colore con disabilità (visibile o meno) affinché possano essere presenti nelle pubblicità, sulle passerelle, nei film, nei canali di comunicazione. Successivamente è entrata a far parte della Creative Artists Agency.

Jillian Mercado rappresenta un bel miscuglio di tipologie ‘discriminabili’: è di origine dominicana, si identifica come queer, ha una disabilità evidente ed è un’attivista in tematiche di immigrazione e cambiamenti sociali.

Ma non punta affatto sulla sua disabilità:“Spero che il mio personaggio e il mio ruolo nello show possano portare speranza e cambiamento”.

Speriamo che arrivi presto il giorno in cui una modella nera in carrozzina non rappresenti un’eccezione e che sugli schermi, così come sulle passerelle, sulle riviste, ovunque, anche le persone con disabilità possano pensare che questo mondo appartiene anche a loro.

 

#unadonnalgiorno

 

You may also like

Comments are closed.

More in attivismo