esempiscienzasfide

Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti astronauta

Samantha Cristoforetti è astronauta, aviatrice e ingegnera. È stata la prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea.

Con la missione ISS Expedition 42/Expedition 43  ha conseguito il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo, 199 giorni, dal 23 novembre 2014 all’11 giugno 2015. Il suo addestramento, che l’ha vista cimentarsi in innumerevoli settori, è durato oltre due anni in giro per le più importanti stazioni spaziali del mondo.

Nata a Milano il 26 aprile 1977, è originaria di Malé in provincia di Trento, dove è cresciutaDurante la sua formazione ha passato un anno negli Stati Uniti e quattro mesi alla Ecole Nationale Supérieure de l’Aéronautique et de l’Espace di Tolosa. Ha conseguito la laurea in ingegneria meccanica all’Università Tecnica di Monaco di Baviera, nel 2001, con una tesi, sui propellenti solidi per razzi.

Nello stesso anno è iniziata la sua carriera di pilota dell’Accademia Aeronautica, dove ha raggiunto il grado di Capitana.

Nell’ottobre 2004 ha frequentato l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e si è laureata in Scienze Aeronautiche, all’Università Federico II di Napoli.

Nel 2006 si è specializza negli Stati Uniti e diventata pilota di guerra. A dicembre 2019 si è congedata dall’Aeronautica Militare, al termine della ferma obbligatoria di 19 anni che la legava al corpo delle forze armate.

Nel maggio 2009 è stata selezionata dall’Agenzia Spaziale Europea risultando tra i sei migliori di una selezione alla quale avevano preso parte 8.500 tra uomini e donne. Nel 2014 è diventata la prima astronauta di nazionalità italiana a effettuare un volo spaziale.

Dal 2015 è diventata ambasciatrice UNICEF.

Samantha Cristoforetti oltre a essere l’astronauta europea più famosa al mondo è anche molto attiva nella divulgazione scientifica, a mezzo stampa, televisione e social network.

Ha tenuto un diario dettagliato della missione Futura, da 500 giorni prima a 200 giorni dopo la partenza.

 

Dopo questa esperienza le sono stati assegnati compiti manageriali al Centro Europeo degli Astronauti, inclusa la partecipazione a commissioni tecniche per la valutazione di progetti legati all’esplorazione spaziale. Per diversi anni ha guidato l’iniziativa Spaceship EAC, team di studenti che lavorano sulle sfide tecnologiche per future missioni lunari.

Nel luglio del 2015 il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, le ha conferito l’onorificenza di Cavaliera di Gran Croce dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana. Ha ricevuto anche diverse lauree honoris causa in Italia e all’estero.

Nel 2017 ha partecipato a un corso di sopravvivenza in mare organizzato dal Centro Cinese degli Astronauti nel Mar Giallo, prima volta che si sono addestrati insieme astronauti cinesi e non cinesi.

Nel 2019 Samantha Cristoforetti è stata comandante della missione NEEMO23 (NASA Extreme Environment Mission), durante la quale ha trascorso dieci giorni nell’unica stazione di ricerca sottomarina al mondo, Aquarius.

Il 3 Marzo del 2021 è stata nominata comandante della missione Expedition 68 che la porterà sulla Stazione Spaziale Internazionale nel 2022. Prima donna europea a ricoprire questa carica prestigiosa.

AstroSamantha, come viene affettuosamente chiamata e anche il suo nickname di Twitter, è un vero portento.

Oltre alle tante onorificenze ricevute, le è stato dedicato un asteroide; un nuovo ibrido di orchidea spontanea scoperto in Salento; la Mattel ha creato una Barbie che la rappresenta per dare alle bambine un modello femminile positivo a cui ispirarsi.

Ha scritto due libri, uno illustrato per bambini dal titolo Nello spazio con Samantha del 2016 e Diario di un’apprendista astronauta, che ha dedicato a sua figlia, Kelsi Amel, nata nel novembre 2016 dall’unione con il compagno Lionel Ferra, ingegnere francese e addestratore di astronauti. Nel 2020 è diventata di nuovo mamma di un maschietto, Dorian Lev.

Sì, in tutte queste missioni, esercitazioni, impegni, Samantha Cristoforetti è riuscita anche a diventare madre per ben due volte.

Una donna davvero incredibile, un nostro grande orgoglio e un importantissimo esempio per tante bambine e giovani donne che sognano di andare in cielo e pilotare un’astronave. La riprova che, nonostante tante retrograde affermazioni, ogni donna può andare dove vuole e fare ciò che meglio le aggrada

 

#unadonnalgiorno

 

 

 

You may also like

Kathrine Switzer prima iscritta alla maratona di Boston
sfide

Kathrine Switzer

Sapevo che se avessi smesso, nessuno avrebbe mai creduto che le donne avevano ...

Comments are closed.

More in esempi

Lea Garofalo
esempi

Lea Garofalo

Lea Garofalo, collaboratrice di giustizia che ha avuto il coraggio di testimoniare sulle ...