attivismosfidesport

Megan Rapinoe capitana della nazionale di calcio USA

Megan Rapinoe capitana della nazionale di calcio USA

Megan Rapinoe, classe 1985, laureata in sociologia e scienze politiche a Portland, è la capitana della nazionale di calcio USA.

La sua squadra ha vinto i mondiali di Francia 2019, quelli della rivincita del calcio femminile, dei diritti, dell’uguaglianza, dell’equal pay.

Poco prima dell’inizio delle Olimpiadi di Londra nel 2012, ha fatto coming out e ufficializzato la sua storia d’amore con la giocatrice di basket Sue Bird.

Da tre anni a questa parte si rifiuta di intonare l’inno nazionale prima delle partite, come protesta contro le differenze di genere e la sua posizione anti Trump, e la sua politica discriminatoria nei confronti delle minoranze, è più che chiara e non ha paura di metterci la faccia.

Il suo discorso alla City Hall di New York:

Questo gruppo è resistente e ha un grande senso dell’umorismo.

Non c’è nulla che ci possa spaventare.

Abbiamo capelli rosa e capelli viola, abbiamo tatuaggi e dreadlocks.

Abbiamo ragazze bianche e ragazze nere.

Ragazze etero e ragazze gay.

Questo è il mio compito per tutti voi: dobbiamo essere migliori, dobbiamo amare di più e odiare di meno, ascoltare di più e parlare meno.

È una responsabilità di tutti, di ogni singola persona.

Sì, facciamo sport, giochiamo a calcio, siamo atlete, ma siamo molto di più.

Anche voi siete molto più di questo.

Siete delle persone che ogni giorno escono per strada, impegnate nella vostra comunità.

Cosa fate per rendere le persone intorno a voi migliori?

La vostra famiglia, i vostri amici più stretti, le dieci, le venti, le cento persone più vicine a voi: è responsabilità di ogni singola persona.

Fate quello che potete, fate quello che dovete, fate un passo verso gli altri.

Siate di più, siate migliori, siate più grandi di quanto lo siete stati finora.


#unadonnalgiorno

You may also like

Comments are closed.

More in attivismo