pionieresfidestoria

Clara Shortridge Foltz

Clara Shortridge Foltz prima avvocata costa occidentale Stati Uniti

Clara Shortridge Foltz, avvocata e riformatrice statunitense, è stata la prima donna a praticare la professione sulla costa occidentale degli Stati Uniti.

Passata alla storia per aver contribuito ad aprire l’avvocatura della California alle donne, è stata una pioniera per i diritti delle donne nella professione e ha influenzato fortemente la riforma della giustizia penale e del sistema carcerario dello stato.

Ha avuto molti primati. È stata la prima impiegata di sesso femminile per il Comitato Giudiziario dell’Assemblea di Stato (1880); la prima donna nominata nel Consiglio di Stato; la prima notaia; la prima direttrice di una grande banca la United Bank and Trust Company di San Francisco nel 1905 e la prima donna candidata governatrice della California, all’età di 81 anni.

Nata con il nome di Clarissa Shortridge il 16 luglio 1849 a Milton, nell’Indiana. 

A 15 anni, fuggì con un contadino e veterano della guerra civile di nome Jeremiah D. Foltz, da cui ebbe cinque figli. La coppia si spostò prima in Oregon e poi a San Jose, in California nel 1872. 

Quando suo marito abbandonò la famiglia, Clara Shortridge si impiegò nell’ufficio di un giudice dove iniziò a studiare legge, anche grazie al supporto della suffragetta Sarah Knox-Goodrich.

Voleva sostenere l’esame per diventare avvocata, ma la legge della California lo consentiva soltanto ai maschi bianchi.

Fu allora fautrice di una proposta di legge la “Woman Lawyer Bill“, che sostituiva “maschio bianco” con “persona” e nel settembre 1878 passò l’esame e fu la prima donna ammessa all’albo della California, e la prima avvocata di tutta la costa occidentale degli Stati Uniti. 

Con Laura Gordon scrisse un emendamento alla costituzione dello stato della California che recitava “Nessuna persona, a causa del suo sesso, deve essere esclusa dall’accedere o perseguire qualsiasi attività legale, vocazione o professione“.

Passato l’esame di avvocatura in California, fece causa all’Hastings College of Law quando la scuola rifiutò di lasciarla iscrivere perché donna. Vinse la causa ma pur potendo iscriversi, per problemi economici, tornò alla carriera legale rinunciando al suo sogno di frequentare la scuola di legge.

Esercitò la professione a San Francisco, San Diego, e a New York, dove divenne avvocata aziendale.

Ha introdotto la pratica della nomina dei difensori pubblici per le persone imputate indigenti e la separazione dei minorenni dai prigionieri adulti. È stata anche responsabile della legislazione che permetteva alle donne di servire come esecutrici e amministratrici di proprietà e di diventare notaie pubbliche.

Nel 1910, è stata la prima vice procuratrice distrettuale negli Stati Uniti.

È stata una leader nel movimento per il diritto di voto delle donne.

Una carriera durata 56 anni, in cui ha lottato e proposto legislature per i diritti delle donne in campo elettorale e legale. È stata autrice del Women’s Vote Amendment per la California nel 1911.

Ha fondato il San Diego Daily Bee e il New American Woman Magazine dove ha scritto sulla sua rubrica mensile fino alla morte, avvenuta il 2 settembre 1934 a Los Angeles

Al funerale, la sua bara venne portata in spalla dal governatore Frank Merriam e diversi importanti giudici federali e statali. 

Su insistenza delle sue studentesse, l’Hastings College of Law le concesse una laurea postuma in legge nel 1991. All’interno dell’università, lo spazio comune nel campus studentesco è stato chiamato Clara Shortridge Foltz Lounge.

Nel 2002, le è stato intitolato anche il Tribunale Penale di Los Angeles, il Clara Shortridge Foltz Criminal Justice Center.

#unadonnalgiorno

 

 

 

 

 

 

 

 

You may also like

Comments are closed.

More in pioniere

Susan B. Anthony
diritti umani

Susan Anthony

Susan Brownell Anthony, suffragista, antischiavista, considerata la madre delle femministe, è colei che ...