iconemusicastoria

Aretha Franklin

Aretha Franklin Lady Soul

Aretha Franklin, cantautrice e pianista statunitense, icona della musica soul e R&B.

Negli anni ’60 ha inventato un nuovo modo di cantare ribelle e basato sull’esclamazione, preso, successivamente, a modello nel rock e nel pop. Una voce straordinaria, un mutevole vibrato, un grandioso e inimitabile timbro.

Si è aggiudicata ventuno Grammy Awards, di cui otto vinti consecutivamente nella stessa categoria dal 1968 al 1975. In quel periodo, infatti, il premio veniva chiamato The Aretha Award.
La rivista Rolling Stone, nel 2010, l’ha posizionata al primo posto nella classifica dei 100 Greatest Singers.

Ha incarnato perfettamente il bisogno di spiritualità della nuova generazione nera.

Aretha Louise Franklin nacque a Memphis il 25 marzo 1942, era figlia di uno dei predicatori più noti e apprezzati dell’epoca. Molto presto, durante le cerimonie del padre, ha cominciato a incantare  con la sua enorme tecnica vocale e le interpretazioni piene di passione e umanità.

È rimasta incinta ancora bambina, la prima gravidanza a tredici anni e la seconda due anni dopo.

A soli quattordici anni ha inciso la sua prima canzone anche se i primi album stentarono a raggiungere il successo.

Cantava gospel e si esibiva nei club jazz di Detroit, imponendosi con la sua voce giovane, fresca e al tempo stesso energica, vantava un’estensione di quattro ottave.

Nel 1960 ha firmato il suo primo contratto discografico.

Dal 1967, è diventata La regina del soul.

Aretha Franklyn è un’icona assoluta dell’orgoglio della popolazione nera, la sua canzone simbolo, Respect, è diventata un inno dei movimenti femministi e per i diritti civili. 

In questi anni ha dominato le classifiche e vinto diversi dischi d’oro e di platino.

Nel 1969 ha divorziato da Ted White, uomo violento e dai comportamenti equivoci che le faceva anche da manager. Dalla loro unione, nel 1964 era nato il suo terzo figlio, il musicista Teddy Richards. Dalla relazione con il manager Ken Cunningham, nel 1968 è nato il suo quarto figlio e dieci anni dopo ha  sposato l’attore Glynn Turman e fatto da madre ai tre figli nati dal precedente matrimonio dell’uomo. Si esibiva sui palchi di tutto il mondo e gestiva otto figli e figlie. 

Tra la fine degli anni Sessanta e gli inizi degli anni Settanta è stata ai primi posti le classifiche americane con diversi dischi. Il suo genere spaziava dal gospel al blues, dal pop alla musica psichedelica arrivando al rock and roll.

È stata la prima artista nera a comparire sulla copertina del Time.

Negli anni Settanta, ha avuto un calo di consensi e di vendite, forse dovuto al suo utilizzo di sonorità più soft che strizzavano l’occhio alla disco music.

È tornata alla ribalta negli anni Ottanta partecipando al film The Blues Brothers, diventato un cult movie, indimenticabile la scena in cui canta Respect.

Tornata a scalare le classifiche, nel 1987 è stata la prima donna a entrare nella Rock and Roll Hall of Fame.

Ai Grammy del 1998, dovendo sostituire Luciano Pavarotti colpito da un malessere, ha improvvisato l’aria Nessun dorma in una tonalità originale, cantando la prima strofa in italiano. Questa performance viene ricordata come una delle più belle esibizioni di sempre ai Grammy.

Negli anni 2000 ha continuato a collaborare con numerosi grandi artisti dell’R&B contemporaneo.

Il 20 gennaio 2009 canta a Washington alla cerimonia di insediamento del 44º Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, in diretta tv mondiale e davanti a più di due milioni di persone.
Lo Stato del Michigan ha ufficialmente dichiarato la sua voce una meraviglia della natura.

Nel 2010 le è stato diagnosticato un cancro al pancreas.

Il 7 dicembre 2017 ha tenuto la sua ultima performance dal vivo, cantando I Say a Little Prayer per il venticinquesimo anniversario della Elton John AIDS Foundation.

Si è spenta a Detroit il 16 agosto 2018 all’età di 76 anni. La sua bara è stata scortata fino al cimitero da numerose Cadillac rosa, tributo alla sua canzone del 1985.

Aretha Franklin è stata la massima cantante soul esistente, interprete dalla voce sublime e allo stesso tempo devastante.
La sua voce era dotata di un’estrema estensione che le ha fatto interpretare brani complessi che dalle note più basse arrivavano al registro di testa.
Un’icona della musica di tutti i tempi.
#unadonnalgiorno

You may also like

Oumou Sangaré
africa

Oumou Sangaré

Oumou Sangaré, cantante e musicista maliana, stella della world music, è l’interprete principale ...
Lady Gaga
attivismo

Lady Gaga

Lady Gaga è una famosissima cantante, attrice e musicista statunitense. Una delle più ...
Mia Martini
icone

Mia Martini

Mia Martini è stata una meravigliosa e intensa cantante, di un’eleganza innata, un temperamento ...

Comments are closed.

More in icone

Marilyn Monroe
cinema

Marilyn Monroe

Marilyn Monroe è stata la diva per eccellenza, l’icona assoluta della bellezza del ...
Evita Perón first lady argentina
icone

Evita Perón

Eva Maria Ibarguren Duarte, conosciuta come Evita Perón, è stata la controversa First Lady dell’Argentina conosciuta ...
Robin Morgan icona femminista
attivismo

Robin Morgan

Robin Morgan è una delle figure più importanti del femminismo statunitense. Scrittrice, poeta, ...