attivismoattualitàcinemaresistenza

Iara Lee e il cinema di resistenza

Iara Lee, attivista e regista brasiliana di origine coreana, fa un Cinema di Resistenza.

Il cinema non è solo un modo per documentare le ingiustizie sociali, ma anche uno strumento per cambiare le cose.

Iara Lee, classe 1966, è un’attivista e regista brasiliana di origine coreana, che produce Cinema di Resistenza.

Ha fondato il Network Cultures of Resistance, per sostenere campagne internazionali di pace e giustizia, dal movimento internazionale per vietare le bombe a grappolo fino agli sforzi per sensibilizzare la gente sul consumo di minerali nei conflitti congolesi.

I film prodotti dal suo network, che hanno toccato ogni sorta di crisi sociale e umanitaria dell’intero pianeta, oltre  a essere proiettati nei più importanti festival indipendenti, sono utilizzati come strumenti educativi e organizzativi. Promuovono solidarietà globale collegando e supportando chi si occupa di attivismo, educazione, agricoltura e arte.

Sostenitrice di lunga data di associazioni come Amnesty International e Green Peace, nel 2010 ha fatto parte della Gaza Freedom Flotilla, il documentario che ne ha tratto è stato presentato nella conferenza stampa delle Nazioni Unite.

Iara Lee, con il suo impegno e la sua arte, prova ogni giorno a costruire un mondo pacifico e più giusto, attraverso la resistenza creativa e l’azione non violenta.

 

#unadonnalgiorno

You may also like

Comments are closed.

More in attivismo

Judy Chicago artista femminista
arte

Judy Chicago

Judy Chicago è una poliedrica artista statunitense, pioniera del movimento artistico femminista sin ...
Nayantara Sahgal scrittrice indiana
attivismo

Nayantara Sahgal

Come risolvere un conflitto come quello, sostanziale e decisivo, che divideva l’umanità in ...
Robin Morgan icona femminista
attivismo

Robin Morgan

Robin Morgan è una delle figure più importanti del femminismo statunitense. Scrittrice, poeta, ...