attivismoattualitàeverydaymartirii

Maira Verónica Figueroa Marroquín, El Salvador, in carcere per un aborto

Maira Verónica Figueroa Marroquín El Salvador ha passato 15 in carcere per un aborto spontaneo
Maira Figueroa is embraced by a relative, shortly after being released from the Women's Rehabilitation center in Ilopango, El Salvador on March 13, 2018, where she was serving a sentence since 2003, handed down under draconian anti-abortion laws for suffering a miscarriage. Figueroa got pregnant at 19 after being raped, and spend 15 year in jail accused of "aggravated homicide" for suffering a miscarriage, until a Salvadoran court commuted his 30-year prison term. / AFP PHOTO / MARVIN RECINOS (Photo credit should read MARVIN RECINOS/AFP/Getty Images)

Maira Verónica Figueroa Marroquín è una donna di El Salvador: ha 34 anni, gli ultimi 15 li ha trascorsi in una prigione femminile.

Nel 2003 era stata condannata a trent’anni di carcere per omicidio aggravato perché aveva avuto un aborto spontaneo.

Martedì 13 marzo è stata rilasciata dopo una commutazione della pena.

El Salvador è uno dei paesi con le leggi più restrittive al mondo in tema di diritti delle donne, e dove l’interruzione di gravidanza è illegale e completamente vietata in qualsiasi caso.

La legge del paese obbliga tutte le donne, anche se minorenni, anche se stuprate, anche se in gravi condizioni di salute, a portare a termine la gravidanza a qualsiasi costo.

Il codice penale prevede la condanna da due a otto anni di reclusione per le donne che abortiscono, ma in realtà i giudici considerano spesso l’interruzione di gravidanza come un omicidio aggravato punito dunque con pene che vanno dai 30 ai 50 anni di prigione: anche nei casi di aborto spontaneo.

Quando è stata condannata, nel 2003, Maira Figueroa aveva 19 anni ed era rimasta incinta dopo essere stata violentata.

Faceva la governante e dopo alcuni mesi di gravidanza aveva avuto un’emorragia sul posto di lavoro: era stata trasferita in ospedale e il feto era morto.

Lei era stata immediatamente arrestata e accusata di aver causato l’aborto.

Altre 26 donne attualmente si trovano in un carcere del paese per aver avuto un aborto spontaneo.


#unadonnalgiorno

You may also like

Estela Barnes de Carlotto
attivismo

Estela Carlotto

Estela Carlotto è la presidente delle Abuelas de Plaza de Mayo, organizzazione nata per ...

Comments are closed.

More in attivismo

Maryse Condé
attivismo

Maryse Condé

Maryse Condé è stata la scrittrice, giornalista, accademica e drammaturga che ha, più ...
Pink
attivismo

P!nk

P!nk è lo pseudonimo di Alecia Beth Moore, camaleontica musicista statunitense che ha ...