femminismiletteraturamartirii

Ni una mujer más. Il martirio di Susana Chávez

coniato da Susana Chávez, poeta e attivista messicana che ha dedicato la sua vita a battersi contro i femminicidi

“Ni una mujer más!” è lo slogan coniato da Susana Chávez, poeta e attivista messicana che ha dedicato la sua vita a battersi contro i femminicidi di Ciudad Juarez.

Situata in Messico sul confine con gli Stati Uniti, in questa città, negli ultimi anni sono state uccise (dopo essere state stuprate e mutilate) più di 400 giovani donne l’anno.

Dal 1993, circa cinquemila sono state le vittime, duemila corpi rinvenuti nelle strade o bruciati nel deserto e tremila “disperse”.

In un’atmosfera generale di omertà, impunità e completa assenza di giustizia, gli assassini non vengono quasi mai processati e puniti.

Il corpo di Susana Chávez è stato rinvenuto il 6 gennaio 2011, 5 giorni dopo la sua scomparsa.

Era stata abbandonata seminuda per strada, con la mano sinistra mozzata e la testa avvolta in un sacchetto nero.

Susana Chávez iniziò a scrivere poesie all’età di undici anni, partecipando a molti dei festival letterari e forum culturali messicani, offrendo anche letture delle sue poesie durante le manifestazioni per le donne scomparse e assassinate.

Laureata in psicologia alla Universidad Autónoma de Ciudad Juárez, al momento della morte stava lavorando ad una raccolta di poemi e scriveva inoltre sul suo blog Primera Tormenta.


#unadonnalgiorno

You may also like

Faith Ringgold artista e attivista
arte

Faith Ringgold

Ho iniziato a scrivere racconti sulle mie trapunte come alternativa, quando venivano esposte ...
Dobet Gnahoré musicista
africa

Dobet Gnahoré

Dobet Gnahoré cantautrice, musicista e ballerina, ha portato i moderni suoni afropop in ...

Comments are closed.

More in femminismi

Paula Rego artista portoghese
arte

Paula Rego

Paula Rego, pittrice portoghese naturalizzata britannica, passata alla storia per le sue opere, ...
Alice Pasquini la street artist italiana più famosa al mondo
arte

Alice Pasquini

Non dipingo su una tela, ma su muri esposti alle intemperie, ai passanti, ...