attivismoconvivenza

Crystal Echo Hawk

Crystal Echo Hawk

Crystal Echo Hawk, rappresentante della Pawnee Nation of Oklahoma, è una nota imprenditrice e attivista dedita alla salvaguardia dei diritti delle comunità native americane per evitarne la cancellazione culturale.

È una opinion leader e un’acclamata oratrice, una dirigente esperta e innovativa che costruisce reti e significative collaborazioni.

La sua missione è evidenziare l’importanza delle voci, delle storie e dei problemi delle persone native nei media, nella cultura popolare, nell’istruzione e in altri settori chiave per sfidare l’invisibilità e le narrazioni negative.

Nata a Provo, Utah, nel 1972, ha conseguito una laurea in Storia Europea presso l’Università del Sussex, in Inghilterra e poi un master in Pensiero sociale e politico.

È stata direttrice esecutiva della Fondazione Notah Begay III, dal 2009 al 2014, con cui ha guidato la progettazione del programma e l’investimento di 9,7 milioni di dollari nella prevenzione dell’obesità e del diabete, incentivando la leadership giovanile.

Nel 2014 ha fondato Echo Hawk Consulting con l’intento di creare nuove piattaforme, narrazioni, strategie e investimenti che possano aiutare ad attuare un significativo cambiamento nei riguardi delle comunità native americane.

Nel 2016 ha progettato e co-diretto Reclaiming Native Truth, la più grande ricerca sull’opinione pubblica mai condotta da, per e sui nativi che ha realizzato un’imponente mappatura sull’impatto negativo, a ogni livello della società, che possono avere le narrazioni dominanti e l’invisibilità. 

Nel 2018 ha fondato e dirige IllumiNative, organizzazione senza scopo di lucro, per tradurre in azione la ricerca formativa di Reclaiming Native Truth.

Sulla scia dell’eredità delle scuole residenziali canadesi per indigeni, Crystal Echo Hawk ha prodotto un podcast che segue le indagini su 400 scuole in 25 paesi, progettate per separare bambine e bambini nativi americani dalle loro famiglie provocando loro enormi traumi.

Questa instancabile donna ha progettato e co-diretto il progetto RNT che ha raccolto e diretto il reinvestimento di 37 milioni di dollari nelle comunità native.

Il progetto di ricerca più recente, l’Indigenous Futures Survey, ha mostrato che la profonda invisibilità dei popoli nativi nella società contemporanea alimenta idee sbagliate tossiche, pregiudizi e razzismo, con conseguenti effetti sulle aspirazioni per il futuro. 

 

#unadonnalgiorno

 

You may also like

Silvia Rosi
arte

Silvia Rosi

Silvia Rosi esplora lo spazio della memoria e della rappresentazione di sé, attraverso ...
Estela Barnes de Carlotto
attivismo

Estela Carlotto

Estela Carlotto è la presidente delle Abuelas de Plaza de Mayo, organizzazione nata per ...

Comments are closed.

More in attivismo

Maryse Condé
attivismo

Maryse Condé

Maryse Condé è stata la scrittrice, giornalista, accademica e drammaturga che ha, più ...