giornalismoIspirazionimartiriistoria

Anna Politkovskaja, giornalista russa ammazzata il 7 ottobre 2006 solo per aver fatto il proprio lavoro

Anna Politkovskaja, giornalista e voce critica di Vladimir Putin ammazzata il 7 ottobre 2006, solo per aver fatto il proprio lavoro.

Sono assolutamente convinta che il rischio sia parte del mio lavoro; il lavoro di una giornalista russa, e non posso fermarmi perché è il mio dovere.

Credo che il compito di un dottore sia guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L’unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede.

Anna Politkovskaja, giornalista e voce critica di Vladimir Putin e dell’intervento militare in Cecenia, viene ammazzata il 7 ottobre 2006 nell’ascensore di casa sua, solo per aver fatto il proprio lavoro.

In base alle registrazione delle telecamere a circuito chiuso vengono incriminati tre uomini, un ex ufficiale anticrimine della Polizia Municipale di Mosca e due fratelli di origini cecena.

Un ex ufficiale del FSB (i moderni servizi segreti russi) viene accusato di abuso d’ufficio e estorsione.

I funerali si svolgono il 10 ottobre a Mosca, partecipano più di mille persone, fra cui i colleghi e semplici ammiratori della giornalista, ma nessun esponente del governo russo.

Il presidente Putin, pochi giorni dopo l’omicidio, in una conferenza stampa affermerà che la Politkovskaja “era ben conosciuta fra i giornalisti, gli attivisti per i diritti umani e in Occidente. Comunque, la sua influenza sulla vita politica russa era minima”.

#unadonnalgiorno

You may also like

Odette Brailly
storia

Odette Brailly

Odette Brailly è stata la più famosa agente dei servizi segreti britannici durante ...
Maria Giudice è stata socialista giornalista tra le prime sindacaliste e femministe italiane
esempi

Maria Giudice

Maria Giudice è stata  tra le prime sindacaliste e femministe italiane, socialista, giornalista, ...

Comments are closed.

More in giornalismo

Nayantara Sahgal scrittrice indiana
attivismo

Nayantara Sahgal

Come risolvere un conflitto come quello, sostanziale e decisivo, che divideva l’umanità in ...
Sabine Weiss
fotografia

Sabine Weiss

Per essere potente, una fotografia deve parlarci di un aspetto della condizione umana, ...