culturastoria

Fatima Al-Fihriyya ha fondato la più antica università del mondo

Fatima Al-Fihriyya ha fondato la prima università al mondo

La più antica Università del mondo, Al-Qarawiyyin, si trova a Fès in Marocco e fu fondata da una donna, Fatima Al-Fihriyya.

Conosciuta anche come oum al-banine (la madre di tutti i figli) nacque intorno all’anno 800 d.c. a al-Qayrawan, nell’odierna Tunisia.

Figlia di un ricco mercante di origini arabe, all’inizio del secolo IX, si trasferì con la famiglia a Fès.

Avendo avuto la fortuna di poter studiare il Fiqh, la giurisprudenza islamica e gli Hadith, i documenti e gli scritti del profeta Maometto, alla morte del padre decise, con sua sorella Maryam di investire il patrimonio ereditato per migliorare la città, la cultura e la vita delle persone.

Il suo progetto più ambizioso fu quello di costruire una moschea con una madrassa (scuola) annessa che avrebbe fornito un’istruzione di altissimo livello diventando un grande centro di studio e conoscenza. Fu così che, nell’859 d.C., iniziarono i lavori di quella che sarebbe diventata la prima Università al mondo, Al Qarawiyyin che prendeva il nome dalla città da cui provenivano i suoi antenati.

Questo luogo di sapere divenne in breve tempo uno dei principali centri spirituali e educativi del mondo musulmano e un riferimento per l’intera area mediterranea.

Col passare del tempo, la moschea di Al Qarawiyyin divenne la più grande dell’Africa, capace di contenere 22.000 persone. L’Università annessa si guadagnò la reputazione di Atene dell’Islam.

Leggenda narra che Fatima Al-Fihriyya, digiunò per diciotto anni come voto per realizzare il suo sogno.

In quella che viene considerata la più antica istituzione educativa esistente al mondo, oltre al Corano e alla Fiqh, si studiavano molte altre materie come grammatica, retorica, logica, medicina, matematica, astronomia, chimica, storia, geografia e musica. 

La madrassa, diventata col tempo un rinomato luogo di istruzione religiosa e dibattito politico, svolse un ruolo importante nelle relazioni culturali e accademiche tra il mondo islamico e l’Europa nel medioevo.

Nel 1963 è diventata università.

Annessa alla scuola fece costruire anche la biblioteca Al-Fihri, che oggi vanta una collezione di oltre 4000 libri, tra cui  manoscritti che risalgono anche al XII secolo a. C.. Tra i più preziosi vi sono la Al-Muwatta di Malik Ibn Anas, scritta su una pergamena di gazzella, una copia antichissima del Corano, scritta su pelle di cammello nell’antica grafia cufica.

Vi è esposto anche il diploma originale di Fatima Al Fihri, scritto su una tavoletta di legno. 

Questa visionaria letterata è morta a ottant’anni, lasciando al mondo islamico un grande potenziale, la conoscenza.

#unadonnalgiorno

You may also like

Hélène Cixous
cultura

Hélène Cixous

La letteratura attraversa il tempo, trasporta nel paese dotato strutturalmente d’eternità, è un ...
Julia Kristeva
cultura

Julia Kristeva

Di fronte alla deregulation morale del mondo degli show e del capitalismo, che ...

Comments are closed.

More in cultura

cinema

Miryam Charles

Miryam Charles è una innovativa regista e direttrice della fotografia di origine haitiana ...