sport

Paola Egonu

Paola Egonu campionessa di pallavolo

Paola Egonu, campionessa di pallavolo e portabandiera alle Olimpiadi di Tokyo.

A soli 22 anni ha già vinto uno scudetto, quattro volte la Coppa Italia, tre la Supercoppa Italiana, due la Champions League, un Mondiale per Club, quattro premi MVP. Dal 2015 non smette di ricevere premi come miglior realizzatrice dei tornei a cui partecipa. Salita tre volte sul podio con la Nazionale giovanile dal 2015 al 2018, è una delle stelle più fulgide dello sport italiano.

Il suo nome completo è Paola Ogechi Egonu, è nata a Cittadella, in provincia di Padova, il 18 dicembre 1998, gioca nell’Imoco Volley Conegliano.

I suoi genitori sono di nazionalità nigeriana, padre camionista e madre infermiera.

Ha incominciato a giocare nella squadra di Cittadella. Nella stagione 2013-14 è entrata a far parte della squadra federale del Club Italia, in Serie B1 con cui ha giocato per quattro anni fino ad arrivare alla Serie A1. Nella terza giornata del campionato 2016-17 ha realizzato, contro il San Casciano, un totale di 46 punti, miglior risultato di sempre in Serie A1.

Nella stagione 2017-18 è stata ingaggiata dall’AGIL di Novara aggiudicandosi la Supercoppa italiana 2017, due Coppe Italia e la Champions League 2018-19, è stata premiata come migliore giocatrice.

Dal 2019 ha giocato all’Imoco di Conegliano, ha vinto due Supercoppe italiane, il campionato mondiale per club 2019,  due Coppe Italia, lo scudetto 2020-21 e la Champions League 2020-21.

Nei play-off per lo scudetto ha realizzato 47 punti, migliorando il suo precedente record. Ha debuttato in nazionale nel 2015, due anni dopo ha vinto la medaglia d’argento al World Grand Prix, successivamente ha conquistato la medaglia d’argento al campionato mondiale, dove è stata eletta miglior opposto. Un anno dopo, al campionato europeo 2019, ha ottenuto la medaglia di bronzo.

Nel novembre 2018 ha fatto coming out e rivelato di essere fidanzata con una ragazza, la pallavolista Katarzyna Skorupa.

La rivista Forbes l’ha inserita tra le under 30 più influenti al mondo.

Nel 2020 ha doppiato la voce del personaggio Sognaluna, nel film d’animazione Soul, prodotto da Disney e Pixar.

Nel 2021 è stata scelta come portabandiera olimpica in rappresentanza dell’Europa per la cerimonia di apertura dei Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo.

Chiaramente il dissenso di xenofobi, sessisti e reazionari non ha tardato a farsi sentire. Ma Paola Egonu, campionessa nera, lesbica, cittadina di seconda generazione risplende di luce propria perché è una grande sportiva che ha faticato tanto per raggiungere il suo livello e dare lustro a tutto lo sport del nostro paese. 

Forza grande Paola, continua a volare in alto e farci sognare!

 

#unadonnalgiorno

You may also like

Oksana Čusovitina
sfide

Oksana Čusovitina

Oksana Čusovitina è una ginnasta uzbeka che ha partecipato a 8 olimpiadi rappresentando ...

Comments are closed.

More in sport

Kathrine Switzer prima iscritta alla maratona di Boston
sfide

Kathrine Switzer

Sapevo che se avessi smesso, nessuno avrebbe mai creduto che le donne avevano ...