attivismoconvivenzaesempiIspirazioniletteratura

Della Passarelli. Un cervello che legge fa bene alla democrazia

Della Passarelli, dirige la Sinnos Editrice
Della Passarelli

Bisogna rendersi conto di quanto possa essere rischioso avere un paese non tanto che non sappia godere di un romanzo, ma che non eserciti quella parte di cervello che abbiamo impiegato millenni a sviluppare, che è apprendimento complesso e faticoso per un bambino.

Il cervello che legge è funzionale e importante per l’esercizio di democrazia.

Non è detto certo che chi legge sia sempre e comunque una persona migliore.

Ma non dovrebbero esserci dubbi che avere cittadini in grado di riflettere, pensare, decodificare complessità, sia garanzia di una democrazia solida, meno opaca, meno fragile.

Della Passarelli, dirige la Sinnos Editrice.

Una casa editrice nata in un luogo molto particolare, un carcere da un gruppo di detenuti italiani e stranieri e volontari.

Una casa editrice che nel suo progetto editoriale non ha il carcere, ma libri per bambini e ragazzi, libri che “lascino il segno” (“sinnos”, segni in sardo – perché un detenuto sardo passava di lì mentre sceglievamo il nome).

Tante lingue diverse (i primi a pubblicare in tagalog o in tigrino), educazione alla cittadinanza, Costituzione, i diritti delle donne.

Autori che sanno dare alle loro storie forma, stile e punti di vista diversi, che aggiungono qualcosa al nostro modo di vedere.

Insomma libri per crescere persone e cittadini consapevoli, responsabili e, perché no, anche più felici.

#unadonnalgiorno

You may also like

Rupi Kaur
attualità

Rupi Kaur

Rupi Kaur ha rivoluzionato la letteratura contemporanea realizzando un’impresa apparentemente impossibile: far diventare ...

Comments are closed.

More in attivismo