africaattivismodiritti umanipolitica

Pregs Govender politica e scrittrice sudafricana

Pregs Govender è un’attivista femminista, scrittrice e politica, autrice di Amore e coraggio, una storia di insubordinazione.

È nata col nome di Pregaluxmi, il 15 febbraio 1960 a Durban, in Sudafrica. Cresciuta in una famiglia attiva politicamente, all’età di 14 anni ha intrapreso la sua prima azione contro l’apartheid. Dalla metà degli anni ’70 agli anni ’80, si è avvicinata alle tematiche  femministe, al socialismo e alla solidarietà nei movimenti studenteschi, comunitari e femminili, è stata coordinatrice dei media della Natal Organization of Women.

Si è laureata nel 1981 e ha insegnato all’Università di Durban-Westville, dove è stata anche assistente del direttore dell’Istituto di ricerca socioeconomica.

Nel 1987 si è unita al sindacato dell’industria tessile femminile, diventandone referente educativa.  Successivamente è stata incaricata di dirigere il Worker’s College presso l’Università di Western Cape, che ha sfornato una nuova classe dirigente.

Ha proseguito la sua militanza nell’African National Congress, partito con cui è stata eletta nel 1994  entrando nel primo parlamento democratico sudafricano e dove ha sostenuto strenuamente i diritti delle donne.

È stata l’unica deputata a opporsi all’accordo sulle armi nel voto sul bilancio della difesa. 

Tra il 1992 e il 1994, ha gestito la campagna della coalizione nazionale delle donne (WNC) per una Carta dell’uguaglianza effettiva delle donne. Ha coinvolto 90 organizzazioni nazionali e centinaia di organizzazioni locali. La formazione pubblica, la ricerca partecipativa e la campagna sui media hanno mobilitato circa 2 milioni di donne, che hanno assicurato la volontà politica per i diritti delle donne nella Costituzione del Sudafrica. Durante la campagna, le notizie riguardanti le tematiche femminili sono passata da quasi zero a una copertura quotidiana.

Nel 1994, ha contribuito a redigere il rapporto nazionale del Sudafrica alla Quarta Conferenza mondiale sulle donne a Pechino e lavorato per definire il quadro politico nazionale per l’emancipazione. Durante il suo mandato, come presidente della Commissione per le donne del Parlamento, JMCIQLSW, ha fatto approvare il Domestic Violence Act, il Customary Marriages Act, il Child Maintenance Act e le modifiche alle leggi sul lavoro femminile. Nel 1996, ha rifiutato di essere la portavoce dell’ANC al lancio della politica economica neoliberista in parlamento. Il suo discorso a favore dell’aborto ha ricevuto una standing ovation.

Ha presieduto le udienze pubbliche sull’HIV/AIDS contro la negazione del trattamento sanitario da parte del governo che aveva provocato numerosi decessi stilando il Rapporto Caucus col quale ha rotto il silenzio sull’argomento. 

Nel 2002 si è dimessa da parlamentare. 

Nel 2007 è stata eletta presidente del comitato di valutazione indipendente del Parlamento, che ha proposto una maggiore supervisione e una riforma elettorale. Vice presidente della Commissione sudafricana per i diritti umani dal 2009 al 2015,  ha redatto una relazione sulla situazione nazionale e un piano d’azione in materia di acqua e servizi igienico-sanitari che ancora oggi viene utilizzato dalle organizzazioni e dai media per monitorare le azioni di governo e aumentare la consapevolezza della responsabilità collettiva.

Intanto è sempre impegnata nella scrittura e come consulente esterna. Ha redatto il tema e facilitato la prima conferenza africana del Parlamento sudafricano su genere e economia. Per la prima conferenza globale dell’Unione interparlamentare sull’HIV e l’AIDS, ha redatto la normativa per garantire farmaci a prezzi accessibili. Ha facilitato il Curriculum Workshop dell’International Feminist University Network su femminismo e globalizzazione.

Conduce seminari internazionali sull’uso del potere dell’amore e del coraggio per essere insubordinati all’ingiustizia. Tiene corsi di formazione per risorse economiche e politiche di genere.

Pregs Govender ha scritto oltre 300 discorsi, articoli sui media, rapporti e capitoli di libri in pubblicazioni locali e internazionali.

Numerosi i premi ricevuti, tra cui un dottorato honoris causa in Legge e uno in Filosofia, la prima borsa di studio Ruth First per la sua scrittura e attivismo e l’International Association for Women’s Rights in Development Inspiration Award per “iniziativa, leadership e impegno costante che hanno avuto un impatto significativo nel promuovere l’uguaglianza di genere e la giustizia sociale in tutto il mondo“.

#unadonnalgiorno

 

You may also like

Karen Blixen
africa

Karen Blixen

Karen Blixen è una delle scrittrici più famose del novecento. Narratrice di atmosfere ...

Comments are closed.

More in africa